Come pensi di utilizzare la certificazione in futuro?

Come pensi di utilizzare la certificazione in futuro?

Invece, dire qualcosa come “Lavoro con le persone per aiutarle a raggiungere la perdita di peso, migliorare la funzionalità e altri obiettivi relativi alla salute” o “Lavoro con i giovani atleti per aiutarli a migliorare le loro prestazioni”, probabilmente innescherà una risposta curiosa e portare a un dialogo significativo.

Infine, abbandona gli script. Piazzole eccessivamente preparate, blande e generiche allontaneranno solo potenziali clienti e partecipanti. Ripensa a chi servi e perché lo servi. Tali informazioni dovrebbero informare ogni conversazione che hai con potenziali clienti. Sorridi, guarda negli occhi, parla con il cuore, sii fiducioso e ascolta ciò che l’altra persona ha da dire. Ricorda, non si tratta di presentare i tuoi servizi. Invece, si tratta di ascoltare i bisogni, i valori e gli obiettivi di ogni persona e usare la tua istruzione, esperienza e passione per illustrare come puoi aiutarli a raggiungere i loro obiettivi.

Shannon è un Business Coach certificato Book Yourself Solid® che fornisce informazioni basate sul sistema BYS.

Avere successo come personal trainer può essere definito in molti modi. Non lo definisco come avere molte sessioni client; piuttosto, lo definisco come un allenamento in modo tale da renderti superfluo, il che ha l’effetto paradossale di far sì che i tuoi clienti desiderino di più da te. Lo definisco anche come formazione per servire al meglio le persone che hanno più bisogno del nostro aiuto. E soddisfare le esigenze dei mercati attualmente poco serviti si tradurrà indubbiamente in un flusso costante di clienti per i prossimi decenni.

Ecco cinque chiavi per diventare un personal trainer di successo:

1. Guida, non fare le cheerleader

Un trainer di successo sviluppa il desiderio del cliente e la capacità di perseguire il fitness indipendentemente dal trainer. Non si tratta di dare a qualcuno un allenamento killer e dire “buon lavoro” anche se non lo è. Condurre qualcuno alla forma fisica significa usare ciò a cui tiene per promuovere una spinta interna a muoversi nella direzione di una migliore forma fisica. Si tratta davvero di insegnare, non di formare. Renditi superfluo e accade una cosa divertente: i clienti prospereranno con il fitness come mai prima d’ora. Faranno comunque tutto il lavoro, ma avrai tutto il merito. E questo perché hai aiutato i tuoi clienti a impegnarsi nella ricerca attiva della forma fisica invece di limitarsi a fare i movimenti. Quando cambi il pensiero e l’atteggiamento dei tuoi clienti nei confronti del fitness, anche il loro corpo cambia inevitabilmente.  

2. Svela il mito “calorie in entrata e calorie in uscita”

Le peggiori bugie sono quelle che contengono più di un granello di verità. Ci sono troppi formatori e persino accademici che, anche se sanno meglio, promuovono ancora questa idea pericolosa. Le leggi immutabili della fisica e della termodinamica lo fanno sembrare vero come una roccia, ma il problema è che noi umani siamo consapevoli di noi stessi. Questa apparentemente piccola verità psicologica ha enormi implicazioni per la nostra biologia.

Ad esempio, nel 2011 un’università di Yale ha dimostrato che la convinzione di un individuo sulla salubrità di un alimento (o la sua mancanza) ha influenzato la risposta ormonale del suo corpo a quel cibo. I ricercatori hanno dato alle persone lo stesso ESATTO frullato etichettato come salutare o indulgente, completo di false etichette di dati nutrizionali (il frullato salutare è stato etichettato con meno calorie di quelle effettivamente contenute, mentre il frullato indulgente è stato etichettato come con più calorie di il totale reale). Dopo aver consumato il frullato “sano”, c’era meno soppressione dell’ormone grelina, mentre dopo aver consumato il frullato “indulgente”, la soppressione della grelina era aumentata. Ciò significa che i partecipanti hanno avuto di nuovo fame prima dopo aver consumato il frullato “sano”, ma non hanno avuto fame per un periodo di tempo più lungo dopo aver consumato il frullato “indulgente”. Quando i livelli di grelina sono elevati, ti viene fame. La grelina scende sempre dopo aver mangiato, ma scende di meno se mangiamo meno calorie e, al contrario, scende di più se mangiamo tanto. Non si può sottovalutare che ogni volta veniva servito lo stesso identico frullato; l’unica differenza era nel modo in cui era etichettato. La convinzione nel contenuto calorico del frullato ha influenzato la risposta dei partecipanti, il che sarebbe impossibile nel mondo semplicistico dell’equazione del bilancio energetico.

Se credi di aver mangiato qualcosa di sano, avrai di nuovo fame prima. Quando studiamo la termodinamica in natura e nel laboratorio di fisica, questo non accade. Noi umani siamo unici nella nostra capacità di contemplare consapevolmente il nostro mondo e il cibo che mangiamo.

3. Usa ciò che funziona per il cliente

keto diet altroconsumo

Non essere un “ragazzo MMA” o una “ragazza kettlebell”. Non definire mai il tuo allenamento in base agli strumenti che utilizzi, ma in base ai risultati che cerchi. L’allenamento con una selezione limitata di attrezzature o metodi limita le tue capacità, la crescita professionale e la creatività. Alcune apparecchiature non funzioneranno per alcuni clienti, a volte per nessun altro motivo se non per preferenze personali.

Questo vale anche per la tecnologia. Sono disponibili alcuni fantastici dispositivi per il monitoraggio del corpo e app per smartphone, ma non tutti i tuoi clienti ne saranno interessati. Alcuni vorranno abbracciare qualsiasi tecnologia tu raccomandi, e altri non vorranno gestire un altro gadget. Usa tutto ciò che rende il percorso dei tuoi clienti il ​​più agevole possibile. Fare il lavoro è già abbastanza difficile.

Modella i tuoi metodi di formazione, strumenti e tecnologia in base alle esigenze del tuo cliente, non viceversa.

4. Allena prima il movimento

Ecco due fatti sul nostro mondo di oggi: un numero elevato e crescente di persone è in sovrappeso o obesi e l’età complessiva della popolazione sta invecchiando. Le persone vogliono e hanno bisogno di sentirsi meglio ora e perseguiranno il fitness se possono prima sentirsi un po’ meglio e usare il movimento come mezzo per portare più divertimento nella vita di tutti i giorni. Aiutare i clienti a fare proprio questo richiederà un cambio di paradigma: un sistema completo per aiutare chiunque a trovare il giusto punto di partenza per il fitness. Questo è potente per due importanti ragioni:

In primo luogo, il nostro successo futuro nel settore del fitness dipenderà direttamente dalla nostra capacità di raggiungere con successo le popolazioni obese e anziane, poiché queste rappresentano due mercati in crescita e in gran parte non sfruttati. Storicamente, abbiamo fatto un lavoro terribile nel raggiungere questi gruppi perché non li capiamo e, quindi, ci aspettiamo che vengano da noi.In secondo luogo, ora che il modello IFT fa parte della certificazione entry-level per personal trainer, anche i nuovi trainer entreranno nel settore in possesso delle competenze per raggiungere con successo questi mercati. Lo studente delle superiori di oggi è il nuovo giovane allenatore di domani che servirà meglio i tuoi clienti a meno che tu non consideri una priorità adattare il tuo approccio alla formazione di conseguenza.

Negli ultimi due anni, ho concentrato molti dei miei sforzi di allenamento con i clienti sullo sviluppo di un movimento migliore mentre mi dirigevo verso i loro obiettivi di fitness. Devo dirti che, se fai lo stesso, la gente comincerà a pensare che sei a corto di un guaritore per fede. Avrai numerosi momenti “Non posso credere che non faccia male” e, senza chiedere, otterrai più referral passaparola di quanti tu possa gestire.

5. Usa l’intensità con intelligenza

C’è da meravigliarsi se il pubblico a volte ha difficoltà a connettersi con molti di noi nel settore del fitness? Alcuni allenatori credono stupidamente che vomitare da un allenamento intenso, essere dolorante per giorni o soffrire di calli sanguinanti siano cose da celebrare. Ferire il corpo non è mai qualcosa da celebrare. L’intensità senza intelligenza è oggi il problema più grande nel nostro settore. Come mai? Perché spesso le persone dicono che devono prima mettersi in forma e poi assumere un trainer. Quanto è pazzo? Perché dovresti rimandare l’assunzione della persona giusta per il lavoro a meno che tu non fossi convinto (o spaventato) che non fosse la persona giusta?

Sì, l’intensità ottiene risultati. Ma l’intensità bassa/media/alta è relativa a ciascun individuo e ha a che fare con il punto in cui qualcuno si trova nello spettro della forma fisica quando iniziano ad allenarsi. Gli allenatori destinati a scomparire da questo settore sono quelli che colpiscono le persone con allenamenti intensi fin dall’inizio, usando la produzione di sudore come mezzo per giustificare le spese di allenamento. Sii il peggior stereotipo di un allenatore e probabilmente sarai una delle loro prime spese da sostenere quando i soldi si restringono. Gli allenamenti duri sono in ogni rivista di fitness, sito web e libro: sono una dozzina. La capacità di guidare in modo compassionevole qualcuno attraverso lo sviluppo della propria fiducia in se stessi per lavorare abbastanza duramente è il marchio di un vero professionista del fitness e di uno che è costruito per durare.

Ecco fatto… ora vai avanti e ottieni successo!

Mentre il 90% degli americani afferma che la dieta e l’alimentazione sono importanti, quasi la metà di loro non sa o non capisce come ottenere una dieta equilibrata. Poiché nutrizione e fitness vanno di pari passo, non è insolito che i professionisti del fitness ricevano domande relative alla nutrizione dai loro clienti. I professionisti del fitness hanno un’opportunità unica di raggiungere le persone che lottano per gestire o perdere peso, ma sfortunatamente molti evitano del tutto di discutere di nutrizione, supponendo che sia al di fuori del loro ambito di pratica. Sebbene lo sviluppo di piani alimentari personalizzati vada oltre ciò che è appropriato, ci sono una serie di cose che possono fare per aiutare con le esigenze nutrizionali di base. 

ACE ha preso l’iniziativa di trovare soluzioni che consentano ai professionisti del fitness di massimizzare la loro esperienza in nutrizione senza andare oltre i confini. Dai un’occhiata ad alcuni strumenti di seguito che aiuteranno i personal trainer e gli allenatori della salute a costruire la loro cassetta degli attrezzi e ad aumentare il loro valore nel settore.

1. Certificazione ACE Fitness Nutrition Speciality. Questa Certificazione di Specialità fornisce educazione e formazione nutrizionale scientificamente supportate e pertinenti che i professionisti della salute e del fitness possono utilizzare per offrire consigli credibili ai clienti senza oltrepassare l’ambito della pratica. Nello specifico, diventare un ACE Fitness Nutrition Specialist aiuta i professionisti a sviluppare le competenze di cui hanno bisogno per comunicare in modo più efficace i principi di una buona alimentazione e preparazione del cibo, le azioni dei nutrienti nel corpo, come leggere le etichette nutrizionali e scegliere i pasti che facilitano la perdita di peso o migliorano l’atletica prestazione.

2. Edizione ACE Fitness di Evolution Nutrition®. ACE ha collaborato con Evolution Nutrition per progettare un programma basato sul Web che aiuti i professionisti della salute e del fitness a fornire opzioni dettagliate di pianificazione dei pasti per i propri clienti. Sviluppati da dietologi registrati, i piani generati dal programma si basano sul profilo di ogni singolo cliente e prendono in considerazione le abitudini alimentari, i livelli di attività e gli obiettivi personali per garantire il rispetto delle esigenze specifiche. Ogni piano include anche una lista della spesa e una guida alle porzioni, quindi ogni cliente ha tutto ciò di cui ha bisogno per avere successo. Secondo il presidente di Evolution Nutrition Ed Cleary, il programma “fornisce anche un modo semplice per i clienti di assumere la proprietà della propria dieta e delle proprie abitudini di esercizio consentendo loro di registrare il proprio cibo e il proprio allenamento”.

3. Certificazione ACE Health Coach. Guadagnare una certificazione accreditata NCCA può aiutare i professionisti di diversi settori a imparare come aiutare le persone con strategie e sistemi per cambiare i comportamenti di fitness, alimentazione e stile di vita che li hanno trattenuto. La certificazione ACE Health Coach unisce le migliori pratiche di programmazione degli esercizi, educazione alimentare e promozione della salute con tecniche di cambiamento del comportamento. Coloro che completeranno il curriculum impareranno le scienze nutrizionali e fisiologiche, nonché come progettare e implementare un programma nutrizionale.

“Un professionista del fitness che si concentra solo sull’attività fisica ed evita di discutere di nutrizione sta fornendo ai propri clienti un servizio non ottimale”, ha affermato il presidente e CEO di ACE Scott Goudeseune. “Sappiamo che esiste la richiesta di maggiori competenze nutrizionali. Ora stiamo fornendo gli strumenti ai professionisti del fitness per rispondere a questo problema”.

Per saperne di più sugli strumenti nutrizionali disponibili per i professionisti della salute e del fitness, contattaci al numero (888) 825-3636 o support@ACEfitness.org.

La certificazione ACE Health Coach è stata lanciata nell’autunno 2012 e, da allora, professionisti di diversi settori hanno aggiunto la certificazione al loro elenco di credenziali. In questa serie, ACE evidenzierà gli Health Coach in vari settori per mostrare come la certificazione ha aiutato ad espandere le loro carriere e ad assistere i loro clienti nell’apportare cambiamenti positivi nello stile di vita. In questo articolo, mettiamo in evidenza l’assistente di terapia fisica Stephanie Longson.

ACE: In che modo la certificazione Health Coach è utile nel tuo settore?

Stephanie: La certificazione Health Coach è stata una risorsa enorme nel mio settore. Lavoro principalmente con persone che si stanno riprendendo da un infortunio e sono state sedentarie per molti mesi o anni. Insieme ai problemi fisici, la maggior parte dei clienti post-terapia che vengono da me sono ingrassati, sono depressi in una certa misura e non hanno idea da dove cominciare. Hanno spesso una dieta povera e soffrono di peso e depressione. La certificazione Health Coach ha tutti gli strumenti di cui ho bisogno per aiutare i miei clienti a fare cambiamenti duraturi nella loro vita. 

ACE: In che modo la certificazione Health Coach ti ha aiutato nella tua carriera?

Stephanie: Avere la certificazione Health Coach ha portato la mia carriera a un livello completamente nuovo. Credo che tutti nel settore della salute e del fitness trarrebbero vantaggio da questa certificazione: offrire ai tuoi clienti un’assistenza a tutto tondo è il livello successivo dell’allenamento personale.

ACE: Non potremmo essere più d’accordo. Come pensi di utilizzare la certificazione in futuro?

Stephanie: Attualmente sono il manager di un nuovo centro di fisioterapia e fitness di prossima apertura, dove il mio staff sarà formato da Health Coach certificati ACE, il che significa che la nostra struttura può offrire più di un semplice allenamento personale. Una parte enorme del successo dei clienti dipende dal trainer. Con gli strumenti e l’istruzione giusti, sono in grado di istruire e incoraggiare i clienti ad apportare cambiamenti positivi e duraturi nello stile di vita. 

ACE: E infine, quando e perché hai deciso di diventare Health Coach?

Stephanie: Dopo essermi laureata nel 2007 con una laurea in scienze motorie e aver ottenuto la mia certificazione ACE Personal Trainer, la mia carriera si è concentrata esclusivamente sulla formazione personale basata su istruttori. Dopo alcuni anni di formazione, ho iniziato a pensare alla mia prossima mossa: volevo diventare un personal trainer, continuare con la mia formazione o esplorare altre opzioni di carriera? Sapevo di non essere completamente felice in palestra: amavo i miei clienti, ma l’atmosfera non mi andava bene. E dopo aver visto un parente stretto riprendersi da un incidente automobilistico e aver realizzato la mancanza di assistenza post-vendita disponibile, ho capito che la mia vera passione era la riabilitazione. Volevo essere in grado di lavorare con i clienti e aiutarli a vedere e sentire la differenza che uno stile di vita sano e attivo può fare. Non sapevo se esistesse questo lavoro, ma ero determinato a creare un servizio nella mia comunità che aiutasse i pazienti che erano attualmente o precedentemente in terapia fisica a ritrovare la loro salute e forza mentale e fisica. Proprio mentre stavo pianificando i miei prossimi passi, ho scoperto la certificazione ACE Health Coach! Quando ho appreso della certificazione, mi sono reso conto che forniva l’istruzione per esattamente ciò che volevo realizzare nella mia carriera e ho iniziato rapidamente a studiare per l’esame.